evitodiamarti
il-respiro-dei-libri:

"Se stai leggendo, voglio solo farti sapere una cosa. Sei giovane, più giovane di quanto credi e sei bella, più di quanto credi. Quindi per favore, non rovinare la tua adolescenza ascoltando stupide persone che non sanno niente di te. Sei grassa, sei anoressica, sei alta, sei bassa, cosa importa? Davvero importa? Hai dei bellissimi occhi, di cui qualcuno s’innamorerà e delle bellissime mani che qualcuno stringerà. Tu hai dei capelli bellissimi che qualcuno gentilmente ti accarezzerà mentre dormirai. Quindi che c’è di sbagliato in te? Perché dici di essere sbagliata? Sei estremamente perfetta. Perfetta per tutti i tuoi piccoli difetti. Per tutti i tuoi piccoli sbagli. Ma pensi sempre di essere la peggiore. Ti chiedi perché splendi sempre meno delle altre e se ne vale la pena splendere così tanto anche se nessuno ti vede. E vuoi spegnerti, vuoi smettere di splendere. Vuoi spegnere la tua luce. Ma se tutte le stelle smettessero di brillare solamente perché alcune di loro brillano di più, il cielo sarebbe un posto buio, come il mondo senza di te.  Quindi per favore continua a brillare.  Sii la stella che può essere vista anche con le nuvole. Brilla perché tutto è buio e io ho bisogno di te. Ho bisogno di te così tanto. “
Il respiro dei libri

il-respiro-dei-libri:

"Se stai leggendo, voglio solo farti sapere una cosa. Sei giovane, più giovane di quanto credi e sei bella, più di quanto credi. Quindi per favore, non rovinare la tua adolescenza ascoltando stupide persone che non sanno niente di te. Sei grassa, sei anoressica, sei alta, sei bassa, cosa importa? Davvero importa?
Hai dei bellissimi occhi, di cui qualcuno s’innamorerà e delle bellissime mani che qualcuno stringerà. Tu hai dei capelli bellissimi che qualcuno gentilmente ti accarezzerà mentre dormirai. Quindi che c’è di sbagliato in te? Perché dici di essere sbagliata? Sei estremamente perfetta. Perfetta per tutti i tuoi piccoli difetti. Per tutti i tuoi piccoli sbagli. Ma pensi sempre di essere la peggiore. Ti chiedi perché splendi sempre meno delle altre e se ne vale la pena splendere così tanto anche se nessuno ti vede. E vuoi spegnerti, vuoi smettere di splendere. Vuoi spegnere la tua luce. Ma se tutte le stelle smettessero di brillare solamente perché alcune di loro brillano di più, il cielo sarebbe un posto buio, come il mondo senza di te.
Quindi per favore continua a brillare.
Sii la stella che può essere vista anche con le nuvole. Brilla perché tutto è buio e io ho bisogno di te. Ho bisogno di te così tanto. “

Il respiro dei libri

urlandocontro-ilcielo
Nel silenzio della notte, se ne stavamo seduti in un angolo, a parlare di quanto il tempo li avesse cambiati. Di quanto il tempo avesse cambiato le cose. E in un attimo i ricordi, che sembravano oramai averli abbandonati, affiorano alla mente. I loro sguardi divennero più teneri e le loro labbra si sfiorarono prima di incontrarsi, le une con le altre, in un bacio tanto atteso. Si amavano, non avevano mai smesso. Il tempo non aveva cambiato le cose. Il tempo non li aveva cambiati.
urlandocontro-ilcielo (via urlandocontro-ilcielo)
alwaysproudofthem
"Vicini, ma non abbastanza per
sfiorarsi davvero.”
— Paolo Giordano

Un tuo messaggio mi cambia la giornata.
Se sono triste, un tuo messaggio mi fa spuntare il sorriso.
Anche un messaggio stupido.
Quanto mi manchi, non puoi neanche lontanamente immaginare quanto.
Siamo vicini, ma distanti.
Ti sento vicino, ma non posso toccarti.
Non posso sfiorarti.
Non posso ammirare il tuo sorriso.
Non posso perdermi nei tuoi occhi verdi.

“Saranno i tuoi occhi il mio più grande mare,
e le tue braccia il mio più grande rifugio.
E tu sarai la mia più grande paura, paura di restare
senza niente, perchè se perdo te, io perdo tutto.”
— Cristiana Tognazzi

Vieni qui.
Annulla la distanza che ci divide.
Prendi la macchina e vieni qui.
Resta con me.
Stringimi forte a te.
Stringimi e non lasciarmi.
Guardami negli occhi e sorridimi.
Tienimi, e non andare via.

“Non bastano le canzoni e non bastano gli amici
e non bastano i miei libri la sera, quando non ci sei.”
— Susanna Casciani

Mi manchi la mattina, il pomeriggio e la sera.
Mi manchi costantemente tutta la giornata.
Qualsiasi cosa mi ricorda di te.
Una canzone.
Un film.
Una frase.
Niente e nessuno riesce a farmi sentire di meno la tua mancanza.
Niente e nessuno riesce a distrarmi da te.
Perchè è così.
Una persona pensa tanto ad un’altra.
Cerca di distrarsi.
Legge, esce con gli amici, ascolta musica.
Ma quella persona è sempre il suo chiodo fisso.
Ecco.
Tu sei il mio chiodo fisso.
"Tu sei il mio chiodo fisso", martysblog, alwaysproudofthem. (via alwaysproudofthem)